Cerca nel blog

sabato 22 agosto 2015

A SERA




Urlano i pipistrelli a sera.
Sul prato giocano bambini.
Si sente frusciare l'acero.
Un pellegrino entra in una bettola.
Hanno il vin novello
e già pregusta abbondante libagione.
Un pastore libero dal gregge
passeggia ebbro per il bosco nero.
Tra rinsecchiti rami
rintocchi di dolore
mentre sul viso gocciola rugiada.
Il vasto silenzio avvolge
il nero fogliame.
Bello fluisce lo spettrale fiume.
Ora si mostran le nubi.
Anche l'anima resta
in angelico silenzio.
Tenui tocchi di campane
accompagnano il tramonto.