Cerca nel blog

giovedì 11 febbraio 2016

AMNESIA NOTTURNA







Il buio silente in noi
non suscita luce.
Penetra in affrante viscere.
Tremano templi ideologici.
Fasci di raggi sfumano.
La parola nulla più esprime.
L'amnesia ha invaso la notte.
E la sua mano 
non ha bussato alla porta.
Sentieri ombrosi
non esistono più.
L'universo ormeggiato
nel lago dei respiri
è svanito.
Il tempo trascorre ancora
tra rotte finestre.
Passi sconosciuti.
Tracce dei loro resti
dentro vocabolari 
di carte morte
decidono i destini.