Cerca nel blog

domenica 30 agosto 2015

PREGHIERE







Non recito più
vecchie preghiere
che imparai all'oratorio.
Quasi mi vergognavo
e le sentivo inutili.
Ora mi dispero e urlo,
mi faccio veramente pena.
Il tempo goloso
ha divorato la mia innocenza
come un gelato alla crema,
Tento con la musica
sono sordo
e mi arriva lontana.
Ancora anelo a verdi slanci
ma il fiato si fa pesante.
Noi vecchi diciamo
di essere giovani nel cuore
finchè la malattia non ci coglie.
Lenti i passi,
impervio il sentiero.
Spero sempre
non mi colga un raffreddore
alla prima curva.