Cerca nel blog

venerdì 18 settembre 2015

CAMMINARE





Camminare è un’azione naturale e liberatoria, fa bene al corpo e all’anima. Crea uno spazio per il pensiero, camminando è facile fare delle riflessioni e quindi, anche se appare contraddittorio, si tratta di azione e interruzione allo stesso tempo, proprio per la sua caratteristica di durare in un tempo utilizzato solo per … andare, non per lavorare, né per fare altro. Siamo fatti per camminare, per andare avanti. Voltarsi indietro significa andare contro natura, i nostri occhi e le nostre gambe sono orientati nello stesso verso, in direzione di quello che ci aspetta subito dopo, passo dopo passo. Il passo di danza che nasce da una caduta è troppo poetico per me che sono una ex danzatrice e lo penso solo come un evento fisico probabile, lo devo riportare ad una dimensione riflessiva per capire che sì, effettivamente le cose migliori nascono dalle imperfezioni, a volte, molto spesso, dal dolore.