Cerca nel blog

giovedì 3 settembre 2015

UN VAGO CHIARO DI LUNA








Melliflui passi
in un'avvolgente bruma
ombra senza memoria.
Vagare da soglia a soglia
Inutili ore
oppresse da nostalgia,
unica padrona
della speranza.
Sordo fluttuare
dell'esser mio.
Vago chiaro di luna
fu la mia soglia
Una porta s'aprì
e l'ansia si placò.
Si congiunsero le follie.