Cerca nel blog

martedì 14 giugno 2016

ALBA PALLIDA









Alba pallida,
orizzonte sbiadito.
Lunga è stata la notte.
Oggi il sole
spande una flebile voce
metafora di solitudine.
I primi raggi
penetrano la nebbia notturna.
Volti pallidi 
in umida sabbia,
tra vecchi tronchi rinsecchiti.
Passi perduti
d'improbabili viaggiatori
ricercano con affanno
la loro identità.
Larve di umana fattezza
fra molluschi spiaggiati.
Un uomo solo
riprende il viaggio
mentre la marea sale
il suo silenzio
trova conforto nel pensiero.