Cerca nel blog

lunedì 21 settembre 2015

LA MOBILITA' DELLE COSE






Tutto è mobile
ci viene incontro
e ci lascia.
Stimola i sensi
Le cose camminano
noi le facciamo camminare
col pensiero
Attraverso nuvole
e vapori di presente
in una violenta percezione
Il mio sguardo ruota
su ogni punto cardinale
le mie narici
si rivolgono al cielo
annuso gli odori i profumi
Rimescolio di interiori sussurri
sospeso è ogni movimento
Un attimo
Il poeta canta i suoi inni
già in accordo col mondo
tutto in un istante
Non vi è più trucco
nè maschera 
si va a braccio.