Cerca nel blog

martedì 28 giugno 2016

NAUFRAGIO









Chiuso il rondò
di musica profana
nere aquile
frusciano
su scoscesi clivi
mentre il sonno
e la morte
si preparano al festino.
L'onda gelida
ha inghiottito
l'uomo d'oro.
Le Moire
si agitano
nella penombra.
Una flebile voce
esala gli ultimi lamenti
sorella di travolgente tristezza.
Un'esile barca
sta affondando
sotto le stelle
con tetro silenzio.
Solo il suono della risacca
avvolge la tragedia